Il layout delle tastiere da gioco

Chi è un giocatore di videogames conosce bene quali sono le tastiere da gaming, si tratta di periferiche molto importanti quando si devono utilizzare per i vari videogiochi al computer. Talvolta infatti può capitare che durante un gioco si debbano dover premere più tasti contemporaneamente oppure premere un determinato pulsante in maniera ripetitiva. Quindi nel corso degli anni i modelli di tastiere da gaming effettivamente sono aumentati, e di sicuro anche i videogiochi sono sempre più sofisticati e con alcuni ci si interagisce prevalentemente attraverso una tastiera e il mouse invece che con un gamepad o un joystick.

Il layout delle tastiere indica il modo in cui sono sostanzialmente disposti i tasti ed anche eventualmente dove sono le funzioni associate premendone alcuni contemporaneamente. In genere ogni tastiera ha un proprio layout, quello al quale siamo abituati noi è chiamato QWERTY, che poi è il nome che si trova nelle prime lettere in alto a sinistra. In Italia usiamo il layout internazionale, che è quindi adatto a chiunque voglia avere una tastiera idonea a tutte le lingue, con i vari caratteri di base che sono posizionati in maniera comoda per poterli digitare con tutte e 10 le dita. A differenza dell’Italia il layout delle tastiere inglesi è un po’ diverso dal querty, infatti ha 105 tasti e non 104 ed i caratteri vengono disposti in modo differente. Le tastiere tedesche invece sono completamente diverse dalle nostre, così come quelle francesi. Il layout della tastiera e la combinazione dei vari tasti dipende anche dal sistema operativo che viene usato. In teoria possiamo anche cambiarlo usando le impostazioni del sistema operativo. Il layout quindi può essere tranquillamente cambiato andando nelle impostazioni e cliccando il pulsante cambia tastiera.

Ma non è solo il layout ad essere importante, molto importante è anche il formato. Si tratta di un parametro che indica quanti tasti ci sono, essenzialmente può essere full, cioè con 104 tasti oppure tenkeyless, quindi senza il tastierino numerico.

In questo secondo caso i vari comandi rapidi e anche le frecce sono essenzialmente attaccati alle lettere. Diciamo che l’unico vantaggio di una tastiera tenkeyless è che effettivamente ci occuperà davvero poco spazio sulla scrivania, perciò è la scelta giusta da fare se l’ambiente è piccolo e deve servire anche per lo spostamento del mouse. Se volete avere altre dritte per scegliere una tastiera perfetta per il gaming cliccate sul sito www.tastieradagioco.it.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.